Main content

Alert message

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Assegno per maternità e per nucleo familiare

L'INPS, sulla base dei dati forniti dal Comune, eroga assegni di maternità e assegni per il nucleo familiare (con almeno tre figli minori), con determinati requisiti.
Relativamente all'esatto importo degli assegni che viene corrisposto, è necessario rivolgersi alla Responsabile dell'Ufficio Segreteria, Sig.ra Moscatelli Manuela al numero telefonico 0577/804463 oppure all'indirizzo di posta elettronica This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Assegno di maternità

La domanda va presentata entro 6 mesi dalla nascita del figlio, dalla madre che possieda i seguenti requisiti:
a) essere residente nel Comune;
b) essere cittadina italiana oppure comunitaria o extracomunitaria in possesso della carta di soggiorno ai sensi dell'art.9 del D.L. n.286/98;
c) avere un I.S.E. non superiore a Euro 29.016,13 l'anno (con riferimento all'anno 2006 e ad un nucleo familiare di 3 componenti - Per i nuclei familiari con diversa composizione verificare l'importo I.S.E. con l'ufficio);
d) avere un figlio nato o in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento nell'anno 2006;
e) non percepire indennità di maternità superiori all'assegno di maternità (qualora l'indennità risulti essere inferiore, si può presentare domanda per avere la quota differenziale).

Assegno per il nucleo famigliare

Può richiedere l'assegno per il nucleo familiare uno dei 2 genitori responsabile delle dichiarazioni anagrafiche, entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento, con i seguenti requisiti:

  • essere cittadini italiani o comunitari residenti nel Comune;
  • essere una famiglia con almeno 3 figli minori ai 18 anni;
  • avere un I.S.E. non superiore a Euro 20.891,60

Modalità di richiesta del servizio

Domanda presentata su apposito modulo, corredata da Attestazione ISE e copia della Dichiarazione Sostitutiva unica , presso i Servizi Sociali del Comune di Montalcino.
Per la compilazione della domanda e il rilascio dell'Attestazione ISEE gli interessati possono rivolgersi ad un CAF.

Al fine della compilazione della domanda sono necessari i seguenti dati:

  • generalità del richiedente e di tutti i componenti del nucleo familiare (compreso il codice fiscale);
  • consistenza del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti bancari, postali, BOT, titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito e credito, denaro investito in società e quote di partecipazione azionaria) posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare alla data del 31 dicembre dell'anno precedente la presentazione della domanda;
  • contratti di assicurazione sulla vita;
  • codici dei soggetti che gestiscono il patrimonio mobiliare (cod. ABI per le banche, cod. SIM per le società di investimento mobiliare, cod. SGR per le società di gestione risparmio, ecc.);
  • consistenza del patrimonio immobiliare al 31/12 dell'anno precedente la presentazione della domanda (ovvero tutte le proprietà possedute da tutti i componenti il nucleo familiare con l'indicazione della quota posseduta da ognuno, il valore dell'immobile ai fini ICI, la categoria catastale, eventuali mutui per l'acquisto o la costruzione dell'immobile);
  • reddito complessivo dei componenti del nucleo familiare risultanti dall'ultima dichiarazione dei redditi (o in mancanza dell'obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, i certificati sostitutivi: 201, CUD).

Note 
Il Comune effettuerà controlli sulla composizione del nucleo familiare e sulla situazione economica. In caso di false dichiarazioni, l'interessato ne subirà le conseguenze penali ed inoltre gli assegni non saranno concessi e, se già corrisposti, saranno revocati e si dovranno restituire le somme indebidamente percepite.
I.S.E.
Il Riccometro, o Indicatore della Situazione Economica (I.S.E.), è un nuovo strumento che fissa i criteri di valutazione della situazione economica per quei cittadini che richiedono prestazioni sociali agevolate.
Lo scopo è quello di determinare la capacità di reddito e patrimoniale del nucleo familiare tenendo conto del patrimonio mobiliare (depositi bancari, postali, BOT, titoli di stato, denaro investito, azioni), del patrimonio immobiliare (proprietà possedute dai componenti il nucleo), del reddito complessivo del nucleo (dichiarazione dei redditi o certificati sostitutivi). Sarà tenuta in considerazione anche la presenza, nel nucleo familiare, di soggetti con handicap o invalidi