Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Sabato, 16 May 2020 17:08

EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19: MISURE URGENTI PER ESERCIZI DI RISTORAZIONE E SERVIZI ALLA PERSONA - DG 47 del 15/05/2020

EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19: MISURE URGENTI PER ESERCIZI DI RISTORAZIONE E SERVIZI ALLA PERSONA

pdf DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Numero 47 del 15/05/2020 (128 KB)

 

ESTRATTO DELIBERA

 

  1. Dare supporto ulteriore alle attività di cui all’art. 5 della legge n. 287/1991, conferendo specifico mandato all’ufficio competente affinché predisponga apposita Deliberazione di Consiglio Comunale, da inserire all’ordine del giorno del Consiglio Comunale da convocarsi entro la fine del mese di maggio, ove sia previsto che, le prescrizioni di cui al “Decreto Rilancio” inerenti l’esenzione al canone per l’occupazione di suolo pubblico per le attività di cui sopra, siano prorogate sino al 31 dicembre 2020 e siano, quindi - al fine garantire ed assicurare il distanziamento sociale - rilasciate anche in deroga rispetto alle previsioni del Regolamento del Canone per l’Occupazione del Suolo Pubblico ed al Regolamento Comunale di disciplina degli elementi temporanei di arredo urbano e dell’allestimento esterno dei locali, la cui efficacia è da intendersi pertanto sospesa a partire dalla data di approvazione della presente Deliberazione e sino al 31 dicembre 2020, anche e soprattutto al fine di evitare disomogenee applicazioni regolamentari sulle diverse località del Comune;

  2. Circa l’ampliamento in deroga si precisa che questo sarà concesso a semplice istanza, previa verifica della compatibilità con la sicurezza stradale, la sicurezza delle persone, il diritto dei frontisti, la proporzionalità con l’attività svolta e le autorizzazioni alla somministrazione concesse;

  3. Concedere, per quanto concerne le attività inerenti i servizi alla persona, sin dall’atto della riapertura e sino al 31 dicembre 2020, massima libertà ed elasticità in termini di orari, di giorni di apertura e chiusura, rispetto a quanto previsto dal Regolamento sull’attività di barbiere, parrucchiere per uomo e donna e mestieri affini, estetici, etc.;