Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Lunedì, 26 July 2021 08:51

Gemellaggio Montalcino-Napa, al Console Generale d’Italia a San Francisco Lorenzo Ortona le chiavi della città

Conclusa la cerimonia nel Tempio del Brunello. Montalcino e la città di Napa in California hanno avviato da tempo le procedure per unirsi in un gemellaggio nel segno della cultura enologica e del paesaggio

Gemellaggio Montalcino-Napa, al Console Generale d’Italia a San Francisco Lorenzo Ortona le chiavi della città

Il sindaco Franceschelli: “Abbiamo la responsabilità di essere un luogo che, grazie al nostro primato, si fa promotore non solo per Montalcino e la Val d’Orcia, ma per tutta la provincia di Siena e la Toscana intera, di valori significativi per una crescita culturale e imprenditoriale delle nostre comunità attraverso la formazione dei nostri giovani”.

“Abbiamo l’esigenza di guardare a questo gemellaggio con uno spirito costruttivo per questo territorio. Abbiamo la responsabilità di essere un luogo che, grazie al nostro primato, si fa promotore non solo per Montalcino e la Val d’Orcia, ma per tutta la provincia di Siena e la Toscana intera, di valori significativi per una crescita culturale e imprenditoriale delle nostre comunità attraverso la formazione dei nostri giovani. Un progetto che mi immagino come parte pubblica veda protagonisti i nostri ragazzi andare negli Stati Uniti e che i giovani americani possano venire da noi”. Così Silvio Franceschelli, sindaco di Montalcino che ha consegnato, insieme al presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino Fabrizio Bindocci, le chiavi della città al Console Generale d’Italia a San Francisco Lorenzo Ortona.

La città del Brunello ha voluto ringraziare “per il prezioso supporto prestato in occasione del gemellaggio tra la città di Napa e Montalcino” che presto, sarà ufficializzato, dopo essere stato avviato l’iter dalle due amministrazioni locali.

“Oggi è stata una giornata particolarmente importante perché suggella l’amicizia tra Montalcino e il comune di Napa – ha detto il Console Lorenzo Ortona - Il gemellaggio potrà avere moltissimi effetti positivi per le due comunità dal punto di vista turistico, di scambi tra giovani, e di scambi sulle tecniche di produzione del vino. Napa e Montalcino rappresentano a livello globale due eccellenze del vino conosciute e amate in tutto il mondo. Sono certo che questo nuovo gemellaggio potrà far conoscere gli straordinari prodotti di Montalcino in maniera ancora più approfondita negli Stati Uniti di America”.

“Il gemellaggio con Napa – ha aggiunto il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino Fabrizio Bindocci - deve essere un modo per consentire ai nostri ragazzi, non solo ai nostri studenti ma anche ai nostri figli che già lavorano in azienda, di fare dei percorsi di studio, per aprirsi la mente. Andare in giro per il mondo, confrontarsi con altre realtà produttive importanti come Napa deve servire a migliorare le loro capacità professionali e aprirle al mondo lavorativo”.

Alla cerimonia erano presenti anche Flavia Martini, David Cilli e Tommaso Cecchini, nostri concittadini che da tempo vivono a Napa, che si sono adoperati per avviare le relazioni istituzionali tra i due territori, cui va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale per quanto fatto, e per la collaborazione che non mancherà in vista dello sviluppo fattivo della collaborazione tra le municipalità.

La cerimonia di ringraziamento, organizzata in collaborazione con il Consorzio del vino Brunello di Montalcino, si è svolta all’interno del Tempio del Brunello e ha visto la partecipazione, tra gli altri, anche del vice console Fabio Ballerini, di sua eccellenza il prefetto Maria Forte, del questore Costantino Capuano e delle forze di polizia e di sicurezza.

Il gemellaggio Montalcino e la città di Napa in California hanno avviato da tempo le procedure per unirsi in un gemellaggio nel segno della cultura enologica, del paesaggio e della formazione professionale tra operatori e studenti. Il Consiglio comunale ha approvato nei mesi scorsi lo schema di accordo istituzionale e ha autorizzato il sindaco Silvio Franceschelli alla sottoscrizione del patto con il sindaco di Napa Scott Sedgley, oltre alla costituzione di un comitato per il gemellaggio che avverrà a breve. La stessa cosa ha fatto la città di Napa in modo da poter così sancire, nei prossimi mesi il gemellaggio tra le due municipalità secondo una serie di eventi che saranno calendarizzati non appena la contingenza epidemiologica lo consentirà.

 

I contatti da tempo avviati con il sostegno del Consolato Generale d’Italia a San Francisco, intercorsi tra il Comune di Montalcino e la Città di Napa, hanno scaturito un dialogo per la costituzione di un duraturo rapporto di collaborazione istituzionale. Il Sindaco Silvio Franceschelli ha scritto alla Città di Napa chiedendo “la disponibilità a promuovere la costituzione di una nuova rete di relazioni internazionali anche mediante la realizzazione di un gemellaggio tra istituzioni, attraverso il quale poter creare opportunità e azioni che rendano agevole, proficua e duratura la collaborazione fra realtà affini, seppure distanti e l’implementazione di eventi e programmi che sviluppino il potenziale delle realtà coinvolte verso l’esterno”. La risposta del Sindaco del Comune di Napa, Scott Sedgley, non è tardata ad arrivare per esprimere “la piena ed entusiasta volontà a creare il gemellaggio tra le due città”. 

 

 

Montalcino, 24 luglio 2021 cs 33